Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  programmazione  ›  notizie  ›  fondo per la non autosufficienza: piani personalizzati...

Fondo per la non autosufficienza: Piani personalizzati di sostegno in favore delle persone con grave disabilità (L. 162/1998). Modifica dei criteri per la predisposizione e l’erogazione dei finanziamenti (Deliberazione della Giunta Regionale 34/30 del 18 Ottobre 2010).

CAGLIARI, 21 OTTOBRE 2010 - I criteri della legge 162/98, finalizzati ad alleggerire il carico assistenziale e a migliorare la qualità della vita dei disabili gravi e delle loro famiglie, sono stati modificati a favore di un principio che rappresenterà la linea guida per l’erogazione dei finanziamenti a partire dal 2011: tutti hanno diritto ad un aiuto.

Le modifiche dei criteri, applicate secondo le direttive del Consiglio Regionale al fine di garantire il ripristino dello spirito originario della legge, non potevano che tener conto delle indicazioni emerse dalle Associazioni di volontariato (Fish e Fand: Federazioni delle persone con disabilità) e dei familiari, dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dai Sindacati.

Con gli stessi fondi stanziati nel 2009, gli obiettivi sono:
- garantire maggiori finanziamenti per le disabilità gravi e per i più giovani (per i quali sono previsti interventi educativi, di promozione dell’autonomia, di integrazione nella famiglia, nella scuola e nella società)
- compartecipazione della Regione anche per i redditi elevati (non esiste una fascia di reddito al di sopra della quale non venga finanziata la disabilità)
- attivazione di controlli per verificare la congruità dei punteggi assegnati ai Piani personalizzati.
- realizzazione di un modello focalizzato sui bisogni della persona che non lasci margini di interpretazione soggettiva.

Le modifiche introdotte sono sperimentali: le eventuali disfunzioni e le criticità che dovessero rendersi evidenti saranno corrette con atti successivi.


Consulta la delibera sul sito istituzionale della regione