Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  programmazione  ›  notizie  ›  cooperazione, riaperti i termini per le richieste di...

Cooperazione, riaperti i termini per le richieste di tecnologie sanitarie

CAGLIARI, 16 MAGGIO 2014 - Riaperti dalla Presidenza della Regione i termini di presentazione delle richieste di beni quali tecnologie sanitarie (biomedicali, elettromedicali etc.), arredi e attrezzature sanitarie e informatiche, non più utilizzate dalle strutture sanitarie pubbliche e private della Regione, al fine di trasferirle a strutture sanitarie pubbliche dei Paesi in ritardo di sviluppo.

La nuova scadenza è fissata per le ore 13 del 30 giugno.

Queste le finalità:
- la sistematizzazione delle procedure di donazione di beni sanitari a fini solidaristici già adottate dalle strutture sanitarie del territorio regionale;
- la promozione di trasferimenti di beni mobili, quali attrezzature biomedicali ed elettromedicali, arredi, attrezzature sanitarie e informatiche etc., non più utilizzati e/o messi fuori uso per obsolescenza tecnica, ma ancora funzionanti, verso strutture sanitarie pubbliche di Paesi in ritardo di sviluppo.
Possono presentare le richieste per l’utilizzo dei beni mobili messi a disposizione dalle strutture sanitarie e raccolti nell’elenco regionale, gli enti pubblici, le università, le associazioni di volontariato, le organizzazioni non governative e gli enti o istituzioni religiose.

Le richieste, inviate mediante servizi postali o consegnate a mano, dovranno pervenire al seguente indirizzo:
Presidenza della Regione Sardegna
Servizio affari internazionali
Viale Trento 69 (V piano della Torre) - 09123 Cagliari

Per informazioni è possibile rivolgersi alla referente del Servizio affari internazionali della Presidenza, la Dott.ssa Barbara Cauli al numero telefonico: 070.6062357- fax: 0706062274 o via email agli indirizzi: pres.affariinternazionali@regione.sardegna.it ;bcauli@regione.sardegna.it .

Consulta i documenti
Consulta il procedimento

Informazione a cura dell’Urp della Presidenza