Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  famiglia  ›  nuove politiche sociali per la famiglia

Nuove politiche sociali per la famiglia

Famiglia
Nel quadro delle profonde trasformazioni che, in questi ultimi anni, hanno investito i rapporti tra generazioni e quelli tra generi, la famiglia mononucleare tradizionale, caratterizzata dalla coppia uomo/donna con figli, non rappresenta più la "normale" struttura entro la quale prendono corpo i legami primari.
E' infatti necessario includere le nuove forme che la famiglia oggi può assumere - coppie senza figli; famiglie ri-costituite, con o senza figli di precedenti unioni; singles, uomini o donne, con figli; coppie di omosessuali, con o senza figli; immigrati, con eventuali "altri" stili di coniugalità; famiglie non di tipo coniugale; famiglie multiple; famiglie unipersonali; famiglie con uno dei coniugi pendolare o assente per lunghi periodi e/o residente altrove -, che sono diventate occasione di trasformazione della comunità sociale in cui le famiglie stesse sono inserite.

Tale considerazione della famiglia impone che la programmazione delle Politiche Sociali tenga conto di bisogni diversificati e, di conseguenza, offra nel territorio un ventaglio di servizi che rispondano a queste nuove esigenze.
In tale ottica, il principio che guida la programmazione regionale di interventi sulla famiglia sarà orientato in termini di "relativismo culturale" che obbliga a interventi sociali basati su criteri di diversità e molteplicità.