Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  anziani  ›  invecchiare con serenità

Invecchiare con serenità

Anziani
La velocità di invecchiamento della popolazione sarda è in sensibile aumento, così come la domanda di assistenza correlata all'età. Il problema può essere descritto in questi termini: mentre per l’Italia la popolazione degli ultra 65enni raddoppierà nei prossimi 25 anni (Istat 2003), in Sardegna lo stesso dato si verificherà nei prossimi 10-15 anni.
Il fenomeno è particolarmente preoccupante nelle aree interne della regione, a rischio di spopolamento.

L'attuale situazione demografica presenta, quindi, un quadro della popolazione regionale caratterizzata da un forte invecchiamento della popolazione, oltre che un aumento fortissimo delle patologie croniche e invalidanti degli anziani.
A questo tipo di patologie è legata la tendenza del soggetto a perdere la propria autonomia, per cui da una parte si assiste ad un aumento della speranza di vita, dall'altra aumenta sensibilmente la percentuale di anziani non autosufficienti.

Infatti, nonostante il miglioramento complessivo delle condizioni di salute, vi è una quota di anziani destinata ad una condizione di cronicità. Il sostegno alle famiglie in cui siano presenti anziani non autosufficienti si sviluppa attraverso una pluralità di servizi ed interventi di carattere sociale e sanitario volti primariamente a favorirne la permanenza nella propria abitazione. La filosofia di intervento della Regione Sardegna mira a promuovere il mantenimento dell'anziano nel proprio contesto abitativo, familiare e sociale considerando l'ammissione in istituto come un ripiego e non come prassi comune. L'obiettivo della Regione nei confronti dei cittadini anziani e delle loro famiglia è, inoltre, quello di realizzare, in tutto il territorio regionale, un sistema organico ed efficiente di servizi sociosanitari in grado di rispondere ai loro specifici bisogni e di contrastare il ricorso improprio alla ospedalizzazione.

Oltre alle problematiche legate alla non autosufficienza, dobbiamo considerare che molte persone anziane godono di buona salute e possono esprimere al meglio le proprie capacità e competenze. Queste devono essere considerate una preziosa risorsa di esperienza, memoria e competenza. Sono un capitale umano che garantisce alle famiglie e alle comunità il senso di continuità tra presente e futuro, alimentando le radici che identificano e danno senso originale alla vita delle comunità locali. Sono risorsa per le nuove generazioni, sia per i bambini, sia per i loro genitori che possono contare su un valido aiuto e sostegno.