Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  famiglia  ›  nascita  ›  gravidanza e lavoro  ›  sostegno della maternità e della paternità

Sostegno della maternità e della paternità

Oltre al periodo di astensione obbligatoria, il datore di lavoro deve concedere, su richiesta del genitore, un periodo di assenza dal lavoro (astensione facoltativa) con retribuzione sostanzialmente ridotta. Tale diritto è riconosciuto alle lavoratrici autonome limitatamente a un periodo di tre mesi entro il primo anno di vita del bambino, se madri di bambini nati a decorrere dal 1 gennaio 2000. Inoltre, il diritto di astenersi dal lavoro può essere esercitato da entrambi i genitori per un periodo complessivo di 10 mesi.

La legge garantisce, inoltre, il non licenziamento per tutto il tempo che va dal concepimento fino al compimento del primo anno di età del bambino e di mantenere, al rientro, le stese mansioni di prima. Vengono, poi, rilasciati permessi speciali nel corso della giornata per l'allattamento del piccolo (2 permessi giornalieri retribuiti, di un'ora ciascuno, anche cumulabili. 1 permesso di un'ora se l'orario di lavoro è inferiore alle 6 ore. In caso di parti plurimi i permessi vengono raddoppiati).