Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  infanzia  ›  disagio e abuso  ›  protocollo sull'abuso e violenze sui minori

Protocollo sull'abuso e violenze sui minori

Il Protocollo d'intesa interistituzionale, sottoscritto il 13 dicembre 2006 in occasione di un'apposita riunione della Conferenza Permanente, rappresenta il momento finale di un percorso iniziato nel 2000 su impulso della Prefettura di Cagliari e rappresenta altresì l'impegno di tutte le istituzioni firmatarie a collaborare in forma coordinata, integrata e continuativa al fine di garantire al minore adeguata tutela sociale, legale e sostegno psicologico.

Il Ministero dell'Interno, con circolare n. 070100 del 3 ottobre 2000, nel quadro dell'attivazione di strategie d'intervento per la prevenzione del fenomeno pedofilia, invitava i Prefetti a convocare la Conferenza Permanente allo scopo di creare una rete tra i diversi soggetti istituzionali già operanti sul territorio (Aziende Sanitarie Locali, Magistratura ordinaria e Minorile, Forze dell'Ordine, Ufficio Scolastico Provinciale, Provincia, Regione ed Enti del Privato Sociale), al fine di effettuare una prima ricognizione sugli interventi attivati allo scopo di contrastare il fenomeno dell'abuso all'infanzia.

E' stato costituito un "Comitato tecnico ristretto" con il compito di sviluppare un'attività di supporto propositivo alla Conferenza Permanente, allo scopo di intraprendere iniziative di coordinamento tra le varie Amministrazioni, anche attraverso protocolli operativi finalizzati a:
- definire modalità condivise di approccio al problema della pedofilia e della violenza sui minori;
- offrire la possibilità di confrontare e definire procedure comuni di intervento ovvero condivise e conosciute da tutti i nodi locali della rete;
- raccordarsi con le banche dati esistenti, programmare e realizzare azioni comuni di prevenzione e di intervento;
- monitorare le risorse presenti sul territorio e promuoverne la valorizzazione anche mediante progetti integrati di intervento e di sensibilizzazione nel rispetto della normativa vigente.

Consulta il Protocollo d'intesa [file.pdf]