Logo Regione Autonoma della Sardegna
POLITICHE SOCIALI DELLA SARDEGNA
sardegnasociale  ›  infanzia  ›  disagio e abuso  ›  osservatorio per il contrasto della pedofilia

Osservatorio per il contrasto della pedofilia

L'Osservatorio per il contrasto della pedofilia e pornografia minorile è stato istituito con la Legge n. 38 del 6 febbraio 2006 con l'obiettivo di raccordare le istituzioni competenti, rendere più efficaci i sistemi di rilevazione esistenti, istituire una Banca Dati, promuovere l'interazione tra le istituzioni coinvolte, monitorare le attività, condividere le informazioni e individuare strategie di intervento e prevenzione.

La necessità di creare tale Osservatorio deriva dal fatto che, i dati forniti dalle istituzioni che hanno già avviato iniziative per la lotta contro le violenze sui minori, si sono rivelati non omogenei in quanto le informazioni raccolte rispondono soprattutto a finalità istituzionali specifiche, tali da rendere difficile l’impostazione di una strategia comune, lo scambio di esperienze ed il confronto tra le autorità competenti a livello nazionale ed europeo.

L'istituzione dell'Osservatorio, attraverso la sua Banca Dati, consente di individuare strategie di prevenzione e contrasto e definire interventi adeguati alla tutela dei minori e dei loro bisogni. La Banca Dati dell'Osservatorio, infatti, permetterà di comprendere le caratteristiche del fenomeno dello sfruttamento e dell'abuso sessuale sui minori e la sua conoscenza sia sotto il profilo quantitativo che qualitativo. Tale conoscenza consentirà di individuare strategie e ambiti di intervento per la prevenzione del fenomeno e per il recupero e il sostegno nei confronti sia delle vittime che dei condannati per abusi sui minori.

Normativa:
Legge n. 38 del 6 febbraio 2006

Link correlati:
Osservatorio per il contrasto della pedofilia